Tag: festival

Su RAI EXPO

..era partito tutto da una “festa” nel magazzino del TNT PUB a Bibbiano..frazione del Comune di Buonconvento..50 anime.. http://www.expo.rai.it/festival-del-cibo/

Il Manifesto 2014

Pronti? Ci siamo!!! L’artista Jean Goovaerts aka KlerkzGovartz (tra i suoi lavori le etichette di Brasserie de la Senne -http://klerkzgovartz.tumblr.com ) ci onora del Manifesto 2014

Indimenticabile Villaggio

Maurizio Maestrelli e Valentina Brambilla ci onorano di un loro articolo sul Villaggio pubblicato nell’ultimo numero della Rivista “Il Mondo della Birra”. Grazie Mille!

Birraclub – Il mio sabato del Villaggio in Val D’Orcia: tra le eccellenze di Italia e Belgio (di HILARY ANTONELLI)

Hilary Antonelli di LaVINIum (rivista online di vino e cultura) ci onora di un bellissimo articolo (e foto) sulla sua esperienza al Villaggio della Birra. Gentilmente ci è stato concesso di pubblicarlo..ed ecco qui di seguito..grazie ad Hilary ed a tutta la redazione di LaVINIum. Tutto precludeva ad una mia defezione: trasloco in corso, rinunce di amici loro malgrado, la moto in revisione, la macchina ormai passato remoto, la stanchezza accumulata, tutto, tranne la mia voglia immensa di partecipare al Villaggio della Birra di quest’anno.Detto fatto. Sveglia presto, corsa al noleggio auto dell’ultimo secondo camuffati da turisti a Roma, e via verso Siena, a Bibbiano. Imprevisti lungo il percorso mi hanno fatto sorgere il dubbio che qualcosa complottasse contro, ma il mio mantra interno era ormai partito in loop: Nogne De Ranke Loverbeer Boelens De la Senne Den Hopperd Olmaia Extraomnes Foglie d’Erba Toccalmatto Ducato…E poi la Fattoria La Piana, incantevole cornice (nessuna locuzione stilistica, sembrava davvero un dipinto) ad ospitare l’ottava edizione della manifestazione. Organizzazione direi perfetta, per quanto mi ha riguardato almeno, arrivata in un orario favorevole, il sabato ora pranzo (ad hoc per la prima birra) ho trovato prati verdi e bambini che giocavano scalzi (ancora non avevo bevuto). Fila ben distribuita e scorrevole, fattore di importanza fondamentale come sa chi è avvezzo a questi eventi, costo assolutamente onesto, 3 euro il bicchiere, un calice a tulipano adatto al genere predominante, e 2 euro a gettone (2 gettoni per un bicchiere classico da quasi 33 cl). Tutto ciò considerata la qualità dei nomi che di...

Sindrome da Villaggio

Se bastassero i numeri a descrivere la realtà, allora per il Villaggio di quest’anno si potrebbe dire che “è stato davvero un successo!” Birrai e birrifici mai così numerosi, 30 birre alla spina più dello scorso anno (quando erano state 75), consumi raddoppiati rispetto allo scorso anno nel Venerdi del pre-Villaggio, numero complessivo dei partecipanti quasi raddoppiato rispetto alla scorso anno, i quattro laboratori (uno in più rispetto allo scorso anno) sold out. Per non parlare della quantità di cibo consumato e della birra bevuta. Numericamente, quindi un vero e proprio boom. Ma i numeri (che pure ci riempiono di orgoglio) non bastano per “rendere ragione “del Villaggio, che è questo, ma anche altro. Rubo due espressioni che altri hanno già scritto per cercare di descriverlo. La prima è di Giada, di Magic Rock, che nel parlare del Villaggio e della sua gente, ha scritto che “dal Villaggio mi sono portata a casa tanta umanità”.  E’ questa la gente che ci siamo tirati su, lungo questa cavalcata che dura ormai da otto anni: della bella, bellissima gente, che viene sicuramente per bere buona birra, ma che da altrettanta importanza alla convivialità, allo “stare bene”, alla curiosità nei confronti della novità, alla buona educazione (mai da dare per scontata). L’atmosfera del Villaggio è difficile da descrivere a chi non l’ha mai assaporata, ma è inconfondibile per chi l’ha potuta gustare almeno una volta. E nonostante i numeri-monstre di quest’anno, l’imprinting non è andato perduto, anche se “con il cambio di location abbiamo...

Villaggio 2013: nuova Super Location!

Volevamo aspettare, per essere sicuri..ma eravamo “sicuri” appena messoci piede la prima volta. Il Villaggio si trasferisce, non lontano, in una fattoria trecentesca tra Bibbiano e Buonconvento. Uno spazio spettacolare nel mezzo della campagna buonconventina, facilissimo da trovare, con strutture fantastiche, un infinito parcheggio e un infinito spazio per campeggiare..questo posto si chiama Fattoria la Piana.   L’ingresso: L’interno: Lo Spazio per i Birrai:   Il giardino dove poter campeggiare Che dire..se non si vede non ci si rende conto..noi siamo più che entusiasti! Visualizzazione ingrandita della mappa

Prè-Villaggio: 9 settembre ore 20;)

Il Villaggio si avvicina, più che le birre sembra che in fermento ci siamo noi …ufficializziamo la serata “Hoppy Hour” di venerdi 9 settembre. Inizio ore 20. 8 spine selezionate tra quelle non presenti al Villaggio caraterizzate dalla  “extra-luppolatura” dosata dai sapienti birrai belgi. Valeir Extra (Contreras Brouwerij) Bink Blond (Kerkom Brouwerij) Kerkomse Tripel (Kerkom Brouwerij) Chouffe Houblon (Brasserie d’Achouffe) Sainte – Hélène Simcoe (Brasserie Sainte-Hélène) Bastogne Pale Ale (Brasserie de Bastogne) Gouden Carolus Hopsinjoor (Het Anker Brouwerij) Hop Ruiter (Schelde Brouwerij) La serata sarà allietata dalla cucina del TNT, dalla presenza dei birrai del festival e dalla musica dei Vintage Bar..

Il mio Villaggio ’09

di Steven Vermeylen Il sole è già alto quando io, Steven Vermeylen, e Jef Goetelen dell’Hofbrouwerijke, arriviamo in questo pezzo di paradiso che è la Toscana dopo 10 ore di macchina. Dopo una pizza ed un bicchiere di Vernaccia mangiato a Siena ci dirigiamo verso Buonconvento. Li, in questo microscopico villaggio di Bibbiano c’è stata una grande festa della birra. Siamo stati ricevuti come Principi da Gianni e Vanessa e da tutto il loro staff.. un casale immerso nella campagna.. un aperitivo nell’azienda Castelnuovo Tancredi con vini di un’eccellenza inqualificabile, una cena al TNT che ancora ricordo accompagnata dalle “necessarie” birre belghe. La grappa sul tavolo ci ha fatto finire questa magnifica prima serata e ci ha riscaldato per i successivi due giorni di Festival Il sabato a mezzogiorno eravamo già tutti ai posti di combattimento. Io, insieme a Thierry e Bianca, ero all’angolo del Lambic che, a mia meraviglia, ha riscosso un gradimento non indifferente. Le birre: prima di iniziare con le italiane, mi sono fatto un giro per scoprire le novità che i birrai belgi promuovevano al Villaggio: Serafijn Heksemie (con luppoli americani) e la Kameleon Villaggio, una versione Light della Triple ma con in più del dryhopping. Le italiane: già qualcosa, sempre grazie a Gianni e Lorenzo, avevo avuto la possibilità di testare durante il Vilvordia Festival. Qui ho provato una Macca Meda ed una Zagara molto piacevoli (la Friska mi ha un po’ deluso); del Baladin ricordo il fruttato della Nora; Maltus Faber.. birre ottime, soprattutto...

Het dorp van het Bier! 2009!!

di Thierry & Bianca (http://www.bloggen.be/bier_in_beeld/) E’ la seconda volta che scendiamo in Italia e questa volta lo facciamo da protagonisti nel Villaggio della Birra. Dopo una prima tappa a Roma ci dirigiamo verso Buonconvento.  Alle 21 c’è Alberto ad aspettarci alla stazione che ci portaimmediatamente al TNT PUB dove veniamo accolti calorosamente da Gianni e dal suo staff e dove incominciamo a respirare (e bere.. ) l’atmosfera del festival. Passiamo la notte in uno splendido agriturismo, è incredibile la bellezza di ciò che ci circonda. Dopo la prima colazione ci tuffiamo nel nostro compito.. io e Thierry siamo gli “spillatori” ufficiali della De Dolle e già all’apertura molta gente ci si presenta con il bicchiere da degustazione da riempire. L’ambiente è molto rilassante anche se molto affollato e lo stile “belga” viene subito evidenziato da Kris Boelens che arriva da noi con le belgian fries caratteristiche avvolte nella carta e ci chiede un’Arabier. Nel primo pomeriggio arrivano anche Kuaska e Tim Webb e colgo l’occasione di farmi autografare il libro “100 belgian beers to try before to die”. Nel pomeriggio c’è stata un’affollatissima degustazione guidata da Kuaska , Tim Webb e Mike Tessier continuata in un Talk Show sul mondo della birra artigianale belga. La serata affollatissima si è conclusa, per noi, alla una di notte ma penso che i ragazzi dello staff siano andati a letto molto più tardi. La domenica , dopo una stupenda colazione, siamo ritornati ai  posti di combattimento.. Al “Villaggio” era già iniziata la cotta...

Iscriviti alla Newsletter

Immagini dal Villaggio

Foto Villaggio 2013

foto di Bernardo Bernardini (98)

Foto Villaggio 2012

IMG00525-20120908-0043

Foto Villaggio 2011

Bianca2011 (65)

Foto Villaggio 2010

SONY DSC

Foto Villaggio 2009

vill09-608x300

Foto Villaggio 2008

p9

Foto Villaggio 2007

IMG_3168

Foto Villaggio 2006

gruppo300